Festival di musica e danze occitane e delle Alpi occidentali - Arci Padova

Festival di musica e danze occitane e delle Alpi occidentali

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
06/09/2018 - 09/09/2018
0:00

Luogo
Festa Continua

Categorie


Ci siamo!
E’ con enorme piacere e soddisfazione che i l Circolo Arci “Festa continua” e l’Associazione “Atelier Calicanto”, col Patrocinio del Comune di Padova, sono lieti di presentarvi LAMPI, un festival di musica e danze dell’area occitana e franco-provenzale, un ciclo di eventi intorno al “Bastione Alicorno”.

PROGRAMMA

GIOVEDI’. 6:
ore 21,00
presentazione dell’evento con intermezzi musicali in tema.
A seguire proiezione del film ”Il vento fa il suo giro” di Giorgio Diritti – anno 2005 ambientato nelle valli occitane piemontesi
sede Cinema Lux
entrata libera

VENERDI’. 7:
ore 20,30
concerto BAIA TRIO ( Gabriele Ferrero, Enrico Negro e Francesco Busso)
GiroinGiro: concerto spettacolo con ROBERTO TOMBESI, Festa Continua ed ospiti a sorpresa
sede Bastione Alicorno
ingresso libero

SABATO 8
ore 10:
visita guidata al Bastione Alicorno ore 10,00 (a cura del Comitato mura) sede Bastione Alicorno
ore 15,00 – 18,00
corso di danze tradizionali delle Valli Occitane Italiane, ad offetrta libera e consapevole
ore 19,00
presentazione multimediale (racconti, video, canzoni) del CD di SILVIO PERON “ESCHANDIHA’ DE VITA – storie di personaggi delle Valli Occitane in Piemonte” a cura dell’Autore
ingresso libero
ore 21,30
Festa a ballo con il duo SILVIO PERON- GABRIELE FERRERO
sede Bastione Alicorno
ingresso libero

DOMENICA. 9:
ore 10,00 – 12,00
costruzione di strumenti musicali a partire da canne palustri ed altri oggetti (attività rivolta ai più piccoli a cura di Roberto Tombesi)
sede Scuderie Fornace Carotta
Laboratorio ad offerta libera e consapevole

ore 17,00
concerto TROUVEUR VALDOTĖN
sede Palazzo Zuckermann (in caso di pioggia: Bastione Alicorno)
Durante i quattro giorni proiezione di foto e video sulla cultura e le tradizioni musicali e coreutiche delle Valli Occitane italiane
ingresso libero

GLI OSPITI:

BAIA TRIO
Oltre vent’anni di impegno condiviso e partecipe nell’ambito della musica di tradizione nord italiana hanno condotto Gabriele Ferrero, Enrico Negro e Francesco Busso alla formazione di un inedito trio nel panorama del folk italiano. Un violino, una chitarra, una ghironda e tre voci al servizio esclusivo della musica che hanno sempre amato e rispettato. Insieme e separatamente hanno collaborato con diversi musicisti di spicco nel panorama del folk italiano ed europeo: da Maurizio Martinotti a Patrick Vaillant, da Silvio Peron a Jean Blanchard, Renat Sette, J. M. Carlotti, Paul James, Tendachent, Li Sounalhè, TradAlp Orchestra. Edaq Ensemble, T.R.I.P. e molti altri. Hanno al loro attivo centinaia di concerti e bal folk nei più importanti festival europei e l’incisione di una trentina di cd.
Francesco, Enrico e Gabriele propongono un affascinante miscela di danze, ritmi melodie e canti che appartengono al repertorio popolare del nord Italia e della Francia, il tutto condito da personali ed imprevedibili arrangiamenti con il cuore rivolto al passato e le orecchie tese al futuro.

ROBERTO TOMBESI
Etnomusicologo, insegnante, polistrumentista e cantante.
Nel 1981 ha fondato col fratello Giancarlo lo storico ensemble Calicanto contribuendo a livello internazionale a diffondere e rivitalizzare la musica di tradizione e di ispirazione veneta.
Ideatore, promotore e direttore artistico di innumerevoli progetti ed eventi culturali, in occasione dei 35 anni di attività musicale (1981-2016), ha pubblicato il cd IN ‘STA VIA interamente dedicato all’organetto e alle danze tradizionali venete raccolte e diffuse in una vita di ricerche e di concerti.
A Lampi presenterà il suo ultimo spettacolo “GiroInGiro… con nonchalance” in compagnia dei suoi strumenti, di una ruota incastrata inutilmente su uno sgabello, per scegliere, facendola girare, cosa cantare-fare-raccontare; e di una porta, che non si sa se serva per entrare o per uscire, per accogliere o meno gli amici che di volta in volta arriveranno.

SILVIO PERON
Ha iniziato ad interessarsi di musica tradizionale nel 1979 frequentando le feste nelle Valli Occitane del Piemonte e cominciando a suonare le prime courente con la fisarmonica diatonica (organetto).
Suona dal 1987 per la Baìo di Rore (Val Varaita), festa di origine millenaria che si svolge ogni cinque anni, sicuramente la più grande e significativa festa delle Valli Occitane del Piemonte.
Ha collaborato in qualità di suonatore in vari corsi e stage di danza tradizionale occitana.
A Lampi presenterà il suo CD “Eschandihà de vita – Storie di personaggi delle Valli Occitane in Piemonte”, un grande affresco di vari personaggi (reali) che animano la vita delle valli occitane in Piemonte.
Peron, che ha scritto i testi e composto le musiche, si è avvalso della collaborazione di 17 musicisti e cantanti di diversa provenienza, da Bologna a Marsiglia, che in parte hanno curato anche gli arrangiamenti, per questa sua nuova produzione.
Don Viale di Limone (il prete giusto di Nuto Revelli), la sounadoura di Tech di Dronero, i giganti Ugo di Vinadio, Notou Sounadour di Robilante sono alcuni tra i personaggi che hanno ispirato l’autore per singolarità di vita, esperienze e aneddoti vari.

TROUVEUR VALDOTĖN
nome in patois valdostano che significa in italiano “Trovatori valdostani”, (in francese Trouveurs valdôtains) sono un gruppo di musica tradizionale alpina della Valle d’Aosta, formatosi all’inizio degli anni ottanta. Il nome del gruppo si scrive senza la « s » del plurale, secondo la grafia ufficiale del patois francoprovenzale valdostano, l’idioma prevalente nelle canzoni dei Trouveur. Formatosi all’inizio degli anni ottanta dai membri della famiglia Boniface a Aymavilles in Valle d’Aosta, il gruppo si è dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione del patrimonio musicale valdostano e delle regioni limitrofe, come il Piemonte, la Savoia, l’Alta Savoia e il Vallese.
Oggi è costituito da Liliane Bertolo: canto; Alexandre Boniface: fisarmonica diatonica; Rémy Boniface: violino; Vincent Boniface: flauto, clarinetto e cornamusa

DUO PERON / FERRERO
I due musicisti forse più vicini allo stile e allo spirito dei suonatori tradizionali delle valli occitane, protagonisti alla Baìo di Sampeyre come su palchi dei due versanti delle Alpi, nonché docenti in ateliers e stages in cui hanno iniziato alla tecnica di violino ed organetto una nuova generazione di suonatori. Silvio e Gabriele, raggiunta un’intesa invidiabile, rappresentano la punta più avanzata di una scuola musicale che si pone in una linea di continuità con le radici della cultura occitana; un approccio non certo statico, ma che tende a rinnovare dall’interno, coniugando rigore e creatività, il repertorio e i modi espressivi di una tradizione che, anche grazie a loro, è oggi così ricca e vitale.
A Lampi animeranno con la loro musica la festa a ballo di sabato sera 8 settembre.
Gabriele Ferrero: violino, mandolino, voce
Silvio Peron: organetto, voce